Mariella Di Mario

Lusso Democratico, uno stato d’animo

Dire Lusso Democratico ha senso? Non è un ossimoro? Sembrerebbbe una frase ad effetto: se qualcosa è un lusso, può essere per tutti? Ebbene, sì, e semplicemente perché lusso non è sfarzo. Il lusso è democratico perché è uno stato d’animo, alla portata di tutti.

Lusso? Sfarzo? … … la differenza si vede!

Perché il lusso è una sensazione, un qualcosa di intimo, una consapevolezza. Un caleidoscopio. Troppo poetica? Beh, un po’ di poesia nella vita ci vuole. Sempre. Secondo me, senza non si vive.

Lo sfarzo, al contrario, è ostentazione, rappresentazione di uno status. Il lusso si percepisce a tanti livelli; lo sfarzo è essenzialmente visivo. In più, nella migliore delle ipotesi, irrita. Diciamo pure che lo sfarzo non eleva un lo spirito. Il lusso sì.

Lusso Democratico, perchè

Ciò detto, tanto per fare un esempio, entrare in Sant’Agostino in Campo Marzio a Roma e inciampare nella Madonna dei Pellegrini lì, in una cappella, è un Lusso. Passeggiare per Piazza Navona e poter guardare indisturbati la fontana dei Quattro Fiumi di Bernini anche per ore, è un Lusso.

Per tacere di quando i romani escono dalla MetroB – Fermata Colosseo – e si trovano davanti lo spettacolo unico che leva il fiato, se solo si alza la testa.

E non va male neanche ai milanesi, quando escono dalla fermata Duomo (e in più hanno il Wi-Fi). Questo, insieme ad infiniti altri, è il Lusso Democratico: uno stato d’animo, vero.

il lusso democratico di un panorama
Spettacolare, segreta, concreta: Roma!

…e poi c’è l’Atelier 322…

Poi c’è il nostro, il lusso democratico di Atelier 322: ci piace che un nostro abito ti scivoli addosso alla perfezione, non tiri, non stringa, non abbia bisogno di nessun ritocco. Ci piace foderare un nostro capo con la seta:perché a contatto della pelle ci deve essere la stoffa più preziosa; quando si vuole “limare” il costo, meglio farlo col tessuto esterno, mai con quello interno. Dal di fuori ti vedono, sì, ma all’interno sei tu che percepisci il comfort dalle 8 alle 18.

E questo è lusso. Piccolo, ma non assai soddisfacente.

Infine, ultima ma non meno importante: quella sensazione che ti attraversa come una piccola scossa quando ti guardi per la prima volta allo specchio col tuo vestito su misura. Io la vedo sempre, quella scintilla negli occhi che dura un istante: un guizzo che spio ogni singola volta (e sì, anche il mio è un “lusso” senza prezzo) e che dice, un po’ sorpresa, un po’ compiaciuta, un po’ incredula: “ma quanto accidenti sono bella???” .

Io ho raggiunto il mio scopo quanto la donna che ho davanti non vede quanto è bello il vestito, ma quanto è bella lei.

Per concludere…

… E’ come quel vecchio spot della carta di credito: ci sono cose che non hanno prezzo.

E quindi, per definizione, sono il Lusso. Democratico.

il lusso democratico di Palazzo Pitti, Firenze
Felicità da Lusso: Animalia Fashion Exibithion

Published by

Giuliana Costantino

Fiumana nata a Roma, dopo gli studi scientifici e la laurea in Economia e Commercio alla Sapienza, ho ottenuto i diplomi di Modellismo Sartoriale e di Sartoria alla Scuola Centro Moda - Guarino di Roma. Mamma e moglie felice, sono anche un’entusiasta creatrice di moda all’Atelier 322 Couture

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *