L’Atelier 322 Couture e le sue creazioni

Atelier 322 Couture studia e recupera la tecnica sartoriale italiana. Ci piace, infatti, usare con discernimento tutta la gamma che il modellismo mette a disposizione della Sartoria. Questo, del resto, rimane il segreto di un abito ben riuscito: un modello adatto, infatti, valorizza chi lo indossa. Come per miracolo un sederotto ingombrante scivola via insieme taglio in sbiego della gonna; un balconcino troppo prominente si riassesta nelle giuste proporzioni; una figura brevilinea acquista 10 cm in regalo…. e così via! Basta alle “stratificazioni” en camouflage per mascherare una figura che non accontenta! Molto meglio un taglio appropriato a sottolineare la propria avvenenza. Almeno, così la pensiamo noi.

D’altronde, consentitemi una piccola nota lessicale: non è un caso se, tanto in francese quanto in inglese, colui che crea i vestiti si chiami – semplicempente- “tagliatore” (“tailleur”, “tailor”, tutti derivanti dal latino taliare)!

Inoltre, insieme alla qualità del taglio in In Atelier 322 Couture amiamo che i nostri capi siano semplici, eleganti, spiritosi, eccentrici o chic, ma – sempre – flessibili: cioè, adatti a diversi periodi dell’anno e alle tante occasioni d’uso, dall’ufficio all’evento after eight (ma – per piacere- il tacco dodici solo sul red carpet!!!), magari con un semplice cambio di accessori, come un colletto o una baschina.

qualche idea….

Qui sotto, una carrellata di alcuni prototipi di base, che si possono realizzare in qualsiasi variante per la cliente. In Atelier al 322 potete trovarli insieme al vostro outfit ideale, rigorosamente OOAK.

A breve arriverà anche la collezione “h/24 – Donna in Movimento” , studiata per le clienti indaffarate, che potrete trovare da gennaio 2020 sul nostro e-shop.

. Il Kimono

Sebbene il kimono sia un capo bellissimo ed impegnativo, per noi è anche un capo svelto e leggero: infatti è delizioso in primavera come coprispalle; mentre in estate diventa un copricostume très chic e nelle sere invernali dà un twist al tubino nero. In più, rende sempre stiloso il jeans con la camicia bianca…

. Solo Seta

In Atelier 322 Couture usiamo molto i tessuti naturali, infatti la seta fa capolino molto spesso, anche solo come fodera: pensiamo sia bello avere la seta a contatto con la pelle, piuttosto che un normale tessuto sintetico. In genere usiamo quelle di produzione italiana ed europea, con qualche puntatina in Oriente: onestamente, siamo sempre alla ricerca di splendide sete cinesi o indiane di pregio!

… E un bel Tubino?

A chi non piace un bel tubino? Qui ecco qualche esempio per varie occasioni.

o Tante Gonne

Non solo abiti, anche gonne! Atelier 322 Couture adora le gonne, perché sono tanto, tanto femminili: strette, mini, longuette o a pieghe, per non parlare delle gonne svasate, a mezza ruota o ruota intera!

E se usassimo una sopraggonna?

Infine in Atelier 322 Couture abbiamo reinterpretato un capo usato da sempre, molto in voga nel XVIII e XIX secolo e molto amato anche a metà del ‘900: la sopragonna.

La usiamo con successo negli abiti da cerimonia “convertibili”: una sontuosa sopragonna da portare per esempio sopra un sofisticato tubino, una tuta scollata o una mini salopette. Finita la cerimonia, entrambi si possono usare separatamente per tante occasioni meno formali.

Vi piace l’idea?

E questo è quanto: se vi piace, seguiteci sui nostri social

Published by

Giuliana Costantino

Fiumana nata a Roma, dopo gli studi scientifici e la laurea in Economia e Commercio alla Sapienza, ho ottenuto i diplomi di Modellismo Sartoriale e di Sartoria alla Scuola Centro Moda - Guarino di Roma. Mamma e moglie felice, sono anche un’entusiasta creatrice di moda all’Atelier 322 Couture

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *